Polisportiva Novate



torna a Informazioni Atletica

Che cos'è l'Atletica Leggera


L'Atletica leggera è un insieme di discipline sportive che possono essere sommariamente suddivise in: corse, concorsi (lanci e salti), corsa su strada, marcia e corsa campestre.
Gli eventi di atletica leggera vengono di solito organizzati attorno a una pista ad anello della lunghezza di 400 m, sulla quale si svolgono le gare di corsa. Le gare di lanci e salti invece, si svolgono sul campo al racchiuso dalla pista.
Molte delle discipline dell'atletica leggera hanno origini antiche, e si tenevano in forma competitiva già nell'antica Grecia. L'atletica leggera venne inserita nei Giochi Olimpici fin dall'edizione del 1896, e da allora fa parte del programma olimpico.
Il corpo di governo internazionale dell'atletica leggera, la IAAF (International Association of Athletics Federations), è stato fondato nel 1912. La IAAF organizza i Campionati del mondo di atletica leggera, con cadenza biennale. La prima edizione si è svolta nel 1983 ad Helsinki.
In Italia, l'attività dell'atletica leggera è regolata dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera (FIDAL).

DISCIPLINE

Esistono altre varianti rispetto a quelle elencate di seguito, ma gare di lunghezza insolita (ad esempio i 300 m) sono corse molto di rado. Con l'eccezione della corsa sul miglio, tutte le corse si svolgono su distanze calcolate in metri.
Uomini e donne competono in gare separate e da qualche anno, soprattutto nelle grandi competizioni internazionali, il programma delle donne è identico a quello degli uomini. Le uniche differenze sono costituite dall'altezza degli ostacoli e delle siepi (che è più bassa per le donne) e dal peso degli attrezzi per i lanci (che è inferiore).
Le gare di corsa si dividono in campestri e su pista. Rispetto alla distanza si dividono in gare di velocità e gare podistiche, che comprendono sia corse su pista (fondo e mezzofondo) che campestri (maratona e marcia).

Corsa su pista:

Corsa su strada:

Lanci:

Salti in elevazione:

Salti in estensione:

Prove Multiple:


top